Enter your email address:

Delivered by FeedBurner

L’aceto di mele viene ricavato dalla fermentazione del sidro di mele che, oltre ad essere molto gustoso, possiede anche proprietà benefiche e curative. E’ particolarmente ricco di vitamine (A, B1, B2, B6, C, E) e contiene numerosi sali minerali ed elementi nutritivi come calcio, sodio, magnesio e pectina. Grazie al suo alto contenuto di calcio, rafforza ossa e difese immunitarie. E’ un ottimo antiossidante, in grado di proteggerci da stress ossidativo, invecchiamento precoce e malattie degenerative. I suoi acidi, inoltre, ostacolano la crescita di saccaromiceti nell’intestino e la pectina contribuisce ad abbassare il livello di colesterolo. In uno studio, condotto nel 2007, i ricercatori hanno evidenziato come pazienti diabetici (di tipo 2), che avevano consumato due cucchiai di aceto di mele prima di coricarsi, al mattino seguente mostrano favorevoli cambiamenti nei livelli di zucchero nel sangue. L’aceto di mele, di solito, è scelto nelle diete dimagranti perché il suo potere astringente aiuta a tener sotto controllo lo stimolo della fame. Potere astringente che si verifica anche a livello intestinale, risultando quindi d’aiuto per le situazioni di irregolarità  con prevalenza diarroica, mentre non è sempre indicato in caso di stitichezza. In generale l’aceto di mele facilita la digestione ed è particolarmente indicato a chi soffre di bruciori di stomaco. Infine, l’aceto di mele accelera il metabolismo e per questo viene spesso consigliato nelle diete dimagranti.  Un rimedio antifame è quello di mescolare due cucchiaini di aceto di mele in un bicchiere di acqua e berlo circa 10 minuti prima di ogni pasto. La redazione di Studio Ruggirello

Comment