Enter your email address:

Delivered by FeedBurner

Perché le persone si innamorano? Il professor Arthur Aron dalla State University di New York, ha dedicato i suoi studi all'esplorazione delle dinamiche che portano due persone ad innamorarsi ed ha parlato dei suoi studi in un'intervista:

D: Che cosa motiva le persone a cercare l'amore ?

perchè ci si innamora.jpg

R : La nostra motivazione primaria come esseri umani è quello di espandere il sé e ad aumentare le nostre capacità e la nostra efficacia. Uno dei modi per farlo è attraverso le nostre relazioni con gli altri. Abbiamo imparato nella nostra ricerca che è importante sentire che si ha la capacità di essere una persona efficace, soprattutto nelle nostre relazioni.

D: In che modo questa teoria di auto- espansione può spiegare il processo di innamoramento ?

R : Solitamente, innamorarsi di una persona che troviamo attraente e appropriato per noi, ma diventa per noi “interessante” anche qualcuno che dimostra di essere attratto/a da noi. Questo crea sempre una situazione in cui una grande opportunità si apre a noi e ci porta, nel bene o nel male all'auto- espansione, che è infondo e sempre la conoscenza di sé stessi, di tutti i lati di noi, anche quelli che crediamo di non possedere. Il fatto che altri siano attratti da noi, ci offre una significativa opportunità, quando percepiamo questo, ci sentiamo invasi da un'ondata di euforia!

D: Funziona sempre in questo modo ?

R : No. Un'interessante eccezione a questa dinamica avviene quando noi ci sentiamo “male con noi stessi”. Il processo di innamoramento non ha inizio se non possiamo credere che altre persone ci trovino attraenti. È come la battuta di Groucho Marx: “Non vorrei mai far parte di un club che accettasse tra i suoi soci uno come me”. Noi tendiamo a perdere l'opportunità di innamorarci se non ci sentiamo bene con noi stessi .

D: Quali sono le condizioni migliori per incontrare qualcuno e innamorarsi ?

R : Quando si incontra qualcuno in condizioni che sono particolarmente significative per noi, o emozionanti, o stressanti - una manifestazione politica, una turbolenza su un aereo, uno spettacolo stimolante - in momenti in cui il corpo si agita ed agitato, allora tendiamo a sperimentare l'attrazione a livello intensificato. Questo effetto è ben documentato, ma le spiegazioni per il quale questo avviene, sono molto controverse. Io tendo a credere che in quei momenti noi confondiamo l'eccitazione della situazione con l'emozione che ci provoca la persona, sentendoci erroneamente richiamati alla nostra auto- espansione. La migliore condizione è una condizione di serenità, dove altri fattori non interferiscono e lasciamo che sia la persona e solo la persona che è di fronte a noi ad emozionarci.

D: Quando ci innamoriamo?

R: Contrariamente a quanto molti pensano, le statistiche dimostrano che la maggior parte delle persone si innamorano profondamente di qualcuno che conoscono da un po' di tempo. Solo poche persone riferiscono di innamorarsi profondamente e velocemente. Sembra che sia la conoscenza dell'altro/a a portarci ad un emozione profonda ed al bisogno di espandere noi stessi. È importante non confondere l'innamoramento con altri tipi di attrazione. Naturalmente, tutto questo varia da cultura a cultura. L'innamoramento avviene in modo diverso tra diverse culture.

D: Quanto conta il nostro “fattore aspetto” nell'equazione dell'innamoramento?

R: Questa è un fattore interessante. Le nostre ricerche ci hanno portato alla scoperta del fatto che le persone “molto poco attraenti” non solo fanno fatica ad innamorarsi, ma difficilmente riescono a vivere relazioni costruttive che portino ad una reale espansione del sé, e a volte può far loro addirittura molto male creare delle relazioni sentimentali. Questo forse dipende, come dicevamo prima, dal fatto che per innamorarsi e vivere pienamente un rapporto costruttivo che porti ad un espansione di sé stessi, occorre essere in equilibrio con sé stessi. È molto importante avere stima di sé stessi e fiducia in sé stessi. Un rapporto squilibrato con sé stessi si riflette nella relazione con l'altro portando a relazioni dolorose. Tuttavia, essere molto attraenti non aiuta più di tanto se parliamo di innamoramenti veri e profondi.

D: Come si spiega questo?

R : Abbiamo scoperto che due importanti caratteristiche, la gentilezza e l'intelligenza , sono estremamente importanti nel processo di innamoramento. Non è di sola attrazione fisica che stiamo parlando e l'attrazione fisica fine a sé stessa non è collegata all'innamoramento. Questi due attributi, la gentilezza e l'intelligenza, sono cose che le persone imparano a loro insaputa nel corso del tempo. L'intelligenza è importante in tutti gli aspetti della vita, soprattutto in amore. Ma la gentilezza è l'indicatore più forte per un rapporto di successo a lungo termine. Le persone disarmoniche con sé stesse, difficilmente coltivano nelle relazioni la gentilezza e l'intelligenza.

Comment