Enter your email address:

Delivered by FeedBurner

Metsara’el

Si raccomanda  infinita cautela con i piccoli Metsara’el: la loro mente è sensibilissima e vulnerabile, a volte agitata da incubi tetri, a volte da sogni di straordinaria bellezza. 

sweet_child_by_combpank-d3kt0fp.jpg

Bisogna che questi ultimi prevalgano e li aiutino a dominare le zone oscure. Mostrate perciò comprensione, sempre, per le loro debolezze; rimproverateli il meno possibile; fate in modo che la vostra autorità appaia loro come una protezione e mai come una minaccia; soprattutto, nel parlare con loro, siate immancabilmente chiari, semplici e logici. Ogni qual volta che si verifica uno screzio, trovate il modo di tranquillizzarli, spiegando loro le ragioni per cui a volte i grandi non possono proprio fare a meno di litigare; e date grande rilievo al momento della riappacificazione. Per qualsiasi cosa vogliate da loro, fate leva sulla loro bontà (parola magica questa per i piccoli di Metsara’el), e anche se a volte non ci credete, ripetete che la bontà e la dolcezza sono la forza più potente che esista al mondo, e che chi non lo sa è molto infelice.

È il modo migliore per iniziare a corazzarli un po'; solo i sentimenti luminosi li aiutano e li potranno aiutare in futuro, spingendoli ad agire nel mondo, invece di subirlo.

Tratto da il “LIBRO DEGLI ANGELI” di IGOR SIBALDI

Comment