Enter your email address:

Delivered by FeedBurner

sterilizzazione3.jpg

La sterilizzazione degli strumenti usati dal dentista, consiste in un processo chimico o fisico che porti all'eliminazione di ogni forma microbica vivente, sia patogena che non, comprese le spore e i funghi. Un materiale è considerato sterile se il SAL (Livello di Sicurezza di Sterilità) è inferiore a 10-6; ovvero quando la probabilità di trovarvi un microrganismo è inferiore ad uno su un milione.

QUANDO DEVE ESSERE PRATICATA

 

È necessario sterilizzare: ogni oggetto che deve entrare in contatto con la cute o le mucose del paziente; ogni presidio che deve essere introdotto nell'organismo; ogni presidio da introdurre in cavità, sia sterili che non sterili, dell'organismo. Questo vale sia per attività chirurgiche che diagnostiche e terapeutiche.

Nello Studio Ruggirello tutto lo strumentario viene accuratamente lavato in vasca ad ultrasuoni, confezionato e sterilizzato in apposite buste per garantirne la sterilità. Dalla qualità del vapore, dipende l'efficacia della sterilizzazione e quindi la sicurezza nostra e dei nostri pazienti.

 

Comment